Antico E' - Pavimenti in legno antico e nuovo
  • Posa pavimenti in legno

Caratteristiche del massetto prima della posa pavimento in legno

Caratteristiche della posa pavimenti in legno

Una corretta posa pavimento in legno necessita di un massetto che soddisfi caratteristiche ben precise. Il massetto, detto anche sottofondo, è un elemento fondamentale paragonabile alla qualità del parquet in legno che si sceglie di posare e come esso permette al nostro pavimento in legno di durare a lungo nel tempo.

La posa di un pavimento in legno, antico o nuovo, viene eseguita solamente se il massetto è livellato, compatto e asciutto al punto giusto. In questo modo il nostro parquet in legno potrà posarsi in modo uniforme e senza il rischio di fessure o "scalini" tra un'asse e l'altra del nostro pavimento.

Controllo del massetto prima della posa del parquet in legno

Per avere la certezza di poter iniziare la posa parquet in legno, dobbiamo eseguire una serie di prove sul massetto gettato; se tutte queste verifiche vanno a buon fine allora possiamo partire con la posa del nostro pavimento in legno.

Questi controlli sono tassativi e vanno eseguiti e certificati per garantire al nostro cliente che la posa parquet in legno è stata eseguita con le condizioni ottimali. In altro caso, come già detto, il nostro pavimento in legno potrebbe subire deformazioni o problematiche di eccessivo assorbimento di umidità del massetto stesso.

Il massetto per la posa dei pavimenti inlegno

PLANARITÀ

Durante la posa del pavimento in legno, l'adesione delle tavole al massetto deve essere totale. La verifica della planarità del sottofondo certifica che non vi siano avvallamenti o dossi nel massetto, tali da compromettere la qualità della posa del pavimento in legno. Questo controllo viene fatto con una staggia di 2 m di lunghezza (regolo utilizzato dai muratori per stendere intonaco e livellare la malta) e la tolleranza ammessa è di 2 mm.

COMPATTEZZA

Una ottimale posa listoni legno necessita di una massetto compatto, che non si sgretoli e non si deteriori con il tempo. La verifica della compattezza del sottofondo serve proprio a questo per evitare che dopo la posa listoni legno si possano deformare poggiando su di un massetto debole. Il controllo avviene battendo con forza una mazzetta da 750 grammi sulla superficie. Come si certifica? Non ci dovranno essere impronte evidenti. Il massetto deve avere un suono pieno, metallico mentre un suono cupo, sordo è indice di bassa compattezza.

Le specifiche per il massetto di posa per i pavimenti in legno

RIGIDITÀ e DUREZZA

Il massetto sul quale poggerà il parquet in legno non deve deformarsi, cedere o rompersi per nessun motivo, sarà il sostegno del nostro parquet in legno e quindi dobbiamo avere la garanzia di poter fornire il miglior supporto alla posa del pavimento ed al suo corretto mantenimento. A questo servono le verifiche di rigidità e compattezza del nostro sottofondo, l'una per certificare la resistenza a grossi carichi e l'altra per garantire l'immodificabilità a seguito di colpi o altri traumi localizzati.

CREPE

Un pavimento in legno è reso perfetto non solo dalla qualità del legno che lo compone, influisce anche la modalità di posa pavimento in legno e la qualità del suo sottofondo che deve avere specifiche caratteristiche (quelle che vi stiamo appunto esponendo in questo articolo).
Il massetto potrebbe presentare crepe o fessuramenti e questo è assolutamente normale, se si tratta di fessure capillari stabili. Come facciamo a verifica che il sottofondo è idoneo? Saltandoci sopra! Se queste crepe "soffiano" polvere allora non possiamo posare il pavimento in legno.

Il massetto per la posa dei pavimenti in legno

UMIDITÀ

La verifica più importante per poter iniziare la posa parquet in legno è relativa all'umidità, questo perché il legno, essendo un materiale igroscopico, è in grado di assorbire umidità e modificarsi così nel tempo. Normalmente utilizziamo due strumenti per eseguire questo tipo di controllo:
- con l'igrometro al carburo
- con l'igrometro elettrico
Il primo più invasivo richiede il prelievo di un piccola porzione di massetto, che viene poi fatta reagire all'interno di una provetta contenente appunto del carburo.
Il secondo invece molto meno invasivo perfetto fatto con un sensore che determina le caratteristiche e la conduzione elettrica del sottofondo.
Se entrambe le prove danno esito positivo possiamo eseguire la posa parquet in legno.

LIVELLO

Una volta conclusa la fase di asciugatura del massetto deve essere controllato anche il livello del sottofondo realizzato, per garantire che la posa del pavimento in legno venga effettuata alla quota stabilita dalla Direzione Lavori. Il pavimento in legno finito, dovrà avere un preciso livello finale. Il controllo viene effettuato sovrapponendo un campione del legno al massetto realizzato in corrispondenza di soglie, porte blindate, porte-finestre. ecc.

PULIZIA

Ultimo controllo prima di autorizzare la posa pavimento in legno è quello della pulizia. Il massetto non deve essere polveroso, non deve avere olii, cere, gressi, sostanze varie, macchie di colore o pitture, gesso o altre sostanze incoerenti. Il rischio è quello di una adesione imperfetta del pavimento in legno.

Dunque quando possiamo posare il nostro pavimento in legno?

La posa parquet in legno è una fase molto delicata nella vita del futuro pavimento, se la posa non viene effettuata in condizioni ottimali si rischia di avere un domani un pavimento in legno che si deforma, si muove o si crepa.

Il nostro consiglio è quello di verificare con attenzione le condizioni del massetto sul quale andrete a posare il vostro pavimento e non avere fretta di posare prima del tempo, perché il costo in termini di qualità e durata potrebbe essere piuttosto elevato.

Condizioni ideali? 20°C di temperatura e umidità ambientale compresa tra il 45% ed il 60%.

Buona posa!

Condizion ideali per posare un parquet in legno antico